Cuccioli Border Collie

DISPONIBILI CUCCIOLI DI BORDER COLLIE


per informazioni scrivete a info@jackborder.it

colori disponibili: bianco/nero – bianco/rosso – tricolore
i cuccioli provengono da genitori testati ufficialmente per le patologie genetiche ereditarie


Nati il 6 febbraio 2016
5 maschi (4 bianco/nero e 1 bianco/rosso tricolore)
2 femmine (1 bianco/nero e 1 bianco/rosso)

PADRE: BLACK ANGEL – ARES
Displasia dell’anca HD.A (0) – Displasia del gomito ED (0) – Cea DNA Carrier – 0 test BAER audiometrico e simmetrico
da Madre: LadyMacBeth – HD.B
da Padre: Canen Hagrid – HD.A – Cea DNA Normal
MADRE: GUENDALINA
Displasia dell’anca 6:12 (HD.B) – Displasia del gomito ED (0) – Cea DNA Normal per parentela
da Madre: Eclysse – HD.A – Cea DNA Normal
da Padre: Akersborg Taff – HD.A – Cea DNA Normal

Invalid Displayed Gallery

——————————————————-

Nati il 21 APRILE 2014
2 femmine bianche/rosse (Galatina e Melissa)
2 femmine bianche/rosse tricolore (ErbaLuce e JackBorderManduria)
1 maschio bianco/rosso (Re Fosco dal Peduncolo Rosso)

PADRE: REDBULLJACKBORDER (BIANCO/ROSSO)
Displasia dell’anca (HD=B), displasia del gomito (ED:0), CEA e CL DNA Normal (by Optigen)
MADRE: GUENDALINA (BIANCO/ROSSO)
Displasia dell’anca (6 – 12), displasia del gomito (ED:0), CEA DNA Normal per parentela.

——————————————————-

NATI IL 20 SETTEMBRE 2010
2 maschi bianco/nero (Tsunami e Blueskin)
3 femmine bianco/nero (Magnolia, Babieca HD=A e Eclipse)
1 femmina tricolore (JackBorder Shutterfly – HD=A e ED=0)

PADRE: BLACKDART (BIANCO/NERO)
Displasia dell’anca (HD=B)
MADRE: JACKBORDERWIKIPEDIA (BIANCO/NERO)
Displasia dell’anca (HD=B), displasia del gomito (0), esente CEA

no images were found

——————————————————-

NATI IL 19 NOVEMBRE 2009
1 maschio bianco/nero (Skill di Castell’Anselmo)
5 femmine bianco/nero (Connie di Castell’Anselmo, Kriss di Castell’Anselmo, Ginger Rogers di Castell’Anselmo, Elisabeth di Castell’Anselmo e Biancaneve di Castell’Anselmo (HD=A e ED=0 – Campionessa Italiana di Agility)

PADRE: MANUCHAO (BIANCO NERO) Displasia (HD:A) e CEA
Campione Italiano di Agility – Prop. Gianni Orlandi ( www.gianniorlandi.com )
MADRE: LOVEMEGEA (TRICOLORE) Displasia (HD:B) e CEA

no images were found

——————————————————-

NATI IL 12 OTTOBRE 2008
2 maschi bianco/nero (Copyrhight, Hacker)
1 maschio seal and white (CrashSeal)
2 femmine bianco/nero (Slade, Gateway)

PADRE: ALLRED (BIANCO/CIOCCOLATO) displasia HD=A , CEA genetically Normal (by Optigen)
MADRE: LOVEMEGEA (TRICOLORE) displasia HD=B, esente CEA

no images were found

——————————————————-

NATI IL 12 AGOSTO 2008
1 maschio bianco/cioccolato (RedBullJackborder – displasia HD=B – ED=0 – CEA e CL DNA Normal by Optigen)
2 maschi bianco/nero (PushAndPull e NickNameBuio)
1 femmina bianco/nero (MicroMega)

PADRE: MANUCHAO (BIANCO NERO) Displasia HD=A e esente CEA
Campione Italiano di Agility – Prop. Gianni Orlandi.
MADRE: EXTRA (BIANCO NERA) esente CEA
Ha praticato a livello amatoriale sheepdog.

no images were found

——————————————————-

NATI IL 6 GIUGNO 2008
1 maschio blue merle (DulcisInFundoAtCastellanselmo HD=A e ED=0)
1 maschio bianco/cioccolato (MisterBrown)
1 femmina bianco/nero (JackBorderWikipedia HD=B e ED=0)
1 femmina blue merle (Maquillage)

PADRE: CANEN HAGRID (RED MERLE)
esente displasia HD:A – CEA DNA Normal by Optigen.
Linea di sangue ISDS, importato dal Galles
MADRE: PATCHANKA LOVEMETENDER detta PUNTINA (TRICOLORE)
Displasia HD:B esente CEA
Ha praticato a livello amatoriale sheepdog e agility.

no images were found

——————————————————-

NATA IL 16 SETTEMBRE 2007
1 femmina bianco/nero (Tina) Displasia dell’anca (HD=A) gomito (ED=0)

PADRE: BLACKJACK (BIANCO/NERO)
Displasia dell’anca (HD=B) gomito (ED=0)
Campione Italiano di Agility
MADRE: LOVEMEGEA (TRICOLORE)
HD=B, esente CEA

no images were found

——————————————————-

NATI IL 14 AGOSTO 2004
4 femmine tricolore (EosMacBeth, EcoMyLady, Katemarsha HD=A e ED=0, LoveMeGea HD=B)
3 maschi bianco/nero – 2 maschi tricolore (CaosGlen, AxosDone, EgeoBlackDart, Arrowcraig, EreboEyko)

PADRE: DON (BIANCO/NERO) Displasia dell’anca (HD=A)
MADRE: LADYMACBETH (TRICOLORE) Displasia dell’anca (HD=B, esente CEA)

no images were found

——————————————————-

NATI IL 27 MAGGIO 2002
2 femmine bianco/nero (Extra, BauSette HD=B)
2 femmine tricolore (Megan, LadyMacBeth HD=B)
3 maschi bianco/nero (Athos HD=B, Matisse, Gordon HD=B)

PADRE: DART (BIANCO/NERO) esente displasia dell’anca (HD=A)
MADRE: PATCHANKALOVEMETENDER (TRICOLORE) HD=B, esente CEA

no images were found

——————————————————-

LA SCELTA DI UN CUCCIOLO:

Scegliere un cucciolo e’ la cosa fondamentale per la nostra futura convivenza con esso. La prima cosa da fare e’ quella di documentarsi sulla razza, acquistando dei libri e consultandoli al fine di capire se e’ il cane che fa per noi. Una volta stabilito che e’ il tipo di cane con cui vogliamo dividere parte della nostra vita, bisogna assolutamente non farsi prendere dalla fretta di averlo con noi. Bisogna iniziare a telefonare, a scrivere e a visitare i posti che offrono l’opportunità di avere a disposizione la razza desiderata, (allevamento o privato che sia) per poterla conoscere di persona, per avere informazioni ulteriori con chi ha gia’ avuto a che fare con loro, per poter vedere di persona i genitori e osservare anche l’ambiente in cui sono nati i cuccioli. Se l’approccio e’ positivo, il cucciolo e’ bene sceglierlo quando ha dai 50 giorni in su’, in modo da poter capire il tipo di carattere sta dimostrando. Chiedete consiglio anche al loro allevatore, visto che li ha avuti sotto gli occhi fino a quel momento! Informarsi anche su come vi viene consegnato il cucciolo non fa mai male: sverminato? con microchip? iscritto all’anagrafe canina? libretto rilasciato dal veterinario che li ha seguiti e visitati? Ricordate: le domande non sono mai troppe, e se e’ un buon allevatore vi dedichera’ il tempo necessario a tutte le vostre perplessita’.
Il cucciolo di norma viene consegnato non prima dei 60 giorni (diffidate da chi ve lo vuole consegnare prima). Questo e’ il tempo necessario per fare in modo che si rapporti con i propri simili, grazie alla convivenza con i fratellini. In poche parole non basta vedere se il cucciolo e’ carino, quale cucciolo e’ orribile da piccolo?….. nessuno!

Per quanto riguarda la scelta di un Border Collie bisogna stare attenti a diversi particolari che si possono essere tenuti in considerazione sui genitori prima che mettano al mondo i loro cuccioli.
In teoria dovrebbe essere un cane robusto e senza particolari problemi di salute, perchè è un cane nato per lavorare, per condurre il gregge, ma non è sempre così; esistono delle patologie genetiche ereditarie e per evitare che vengano trasmesse ai cuccioli, e’ buona norma controllare i genitori, prima di effettuare l’accoppiamento, da:

– C.E.A. (anomalia dell’occhio del Collie); è una malattia degli occhi congenita ereditata, che talvolta conduce alla cecità.
La CEA può essere diagnosticata con un esame, cosicchè, qualora vi fosse un dubbio, si può utilizzare il test del DNA per confermare la diagnosi. Qualora si scoprisse che un cane è affetto da CEA, sia il maschio sia la femmina sono necessariamente portatori della mutazione. I genitori, i fratelli pieni e la prole dei cani affetti o dei portatori dovrebbero venire testati, qualora vengano utilizzati per la riproduzione. I soggetti affetti non dovrebbero essere riprodotti. I portatori dovrebbero essere riprodotti solo con compagni puliti.
Questo esame viene effettuato all’eta’ di 6/7 settimane di vita del cucciolo, e viene rilasciato un certificato dove viene riportato il giudizio della visita svolta da un veterinario secondo la prassi stabilita dalla F.S.A.
Ad oggi la Optigen ha reso disponibile un test del DNA che determina il genotipo dei cani che potrebbero essere portatori di CEA e questo esame si effettua con un semplice prelievo di sangue, ed eseguendo questo controllo sui genitori che vengono portati in riproduzione, i nuovi nascituri non dovranno essere sottoposti alla visita oculistica fatta entro le 8 settimane di vita.
Questo esame porta a conoscenza se il cane in questione è Normal, Carrier o Affect.

– DISPLASIA DELL’ANCA è una patologia dell’articolazione coxo-femorale, che purtroppo non e’ diagnosticabile da cucciolo; è una patologia multifattoriale, nella quale la testa e il collo del femore con l’acetabolo risultano, singolarmente o nel complesso, più o meno deformati.
Quindi, se i due genitori vengono controllati e risultano esenti, non e’ matematicamente certo che i cuccioli nascano senza questa patologia, ma controllarli e’ buona norma.
La displasia dell’anca, come la displasia del gomito, è una patologia multifattoriale in parte ereditaria.
L’esame radiografico deve essere eseguito dopo il compimento dei 12 mesi d’età ed inviato ad una delle centrali di lettura ufficiali.

I più comuni sistemi di lettura ufficiale delle lastre radiografiche dell’anca sono il sistema FCI (Fédération Cynologique Internationale) e il sistema Willis (BVA, British Veterinary Association in Inghilterra).

Classificazione FCI della displasia dell’anca:
Secondo il metodo FCI/Brass e comprende criteri valutativi fisiologici: Testa e collo femorale, Acetabolo, Copertura craniale, Costruzione del bacino, Angoli.

Per quanto riguarda la codifica della displasia dell’anca, secondo la classificazione della F.C.I.:
Grado A = (HD 0 / HD -): nessun segno di displasia dell’anca.
Grado B = (HD 1 / HD +/-): articolazione dell’anca quasi normale. La testa del femore e l’acetabolo appaiono leggermente incongruenti.
Grado C = (HD 2 / HD +): leggera displasia dell’anca. La testa del femore e l’acetabolo appaiono incongruenti.
Grado D = (HD 3 / HD ++): media displasia dell’anca. Incongruità evidente tra la testa del femore e l’acetabolo con sublussazione.
Grado E = (HD 4 / HD +++): Grave displasia dell’anca. Sono presenti modificazioni marcate di tipo displastico delle anche, come lussazione o sublussazione distinta.
Da A a C sono ammessi alla riproduzione. D ed E, no.

Classificazione BVA della displasia dell’anca:
BVA (British Veterinary Association, Inghilterra) usa un metodo quantitativo di identificazione della displasia dell’anca: il sistema Willis. La lettura della radiografia con il metodo Willis si avvale della suddivisione del complesso articolare in 9 parametri. Ogni parametro esamina le singole articolazioni (destra e sinistra), assegnando un grado di gravità che va da 0 ad un massimo di 6, ad eccezione del parametro 7 che va da 0 a 5. Un punteggio alto indica un’anca in cattive condizioni e lo 0 è segno di assoluta sanità. Il massimo di gravità totale è di 53 punti per anca. Il risultato relativo alle due anche viene indicato con due numeri separati (es.: hipscore 3/1).

Indicazione dei 9 parametri:
1 – the norberg angle (0-6)
2 – subluxation (0-6)
3 – cranial acetabular edge (0-6)
4 – dorsal acetabular edge (0-6)
5 – cranial effective acetabular rim (0-6)
6 – acetabular fossa (0-6)
7 – caudal acetabular edge (0-5)
8 – femoral head and neck exostosis (0-6)
9 – femoral head recontouring (0-6)

Classificazione OFA della displasia dell’anca:
OFA (Orthopedic Foundation for Animals, USA) usa un metodo qualitativo in cui non verrà effettuato nessun tipo di misurazione. Il metodo di valutazione è basato su criteri di osservazione soggettiva come la gravità della sublussazione (lassità) e la presenza di malattie degenerative dell’articolazione. La radiografia è accettata anche senza che il cane sia stato posto sotto anestesia.

Comparazioni delle classificazioni della displasia dell’anca (FCI, BVA, OFA)
Classificazione FCI BVA OFA
Normale A 0 – 4 excellent
5-10 good
Quasi normale B 11 – 18 fair
19 – 25 borderline
Leggera displasia C 26 – 35 mild
Media displasia D 36 – 50 moderate
Grave displasia E 51 – 106 severe

Le comparazioni FCI-BVA-OFA sono approssimative, in quanto i tre metodi di valutazione lavorano con il metodo differente tra loro.

– DISPLASIA DEL GOMITO; e’ una patologia dove si evidenzia una crescita asincrona del radio e dell’ulna che determinano una incongruenza articolare, uno sviluppo anomalo dell’articolazione del gomito.
La displasia del gomito, come la displasia dell’anca, è una patologia multifattoriale in parte ereditaria.
L’esame radiografico deve essere eseguito dopo il compimento dei 12 mesi d’età ed inviato ad una delle centrali di lettura ufficiali.
Il livello di gravità segue questa classificazione:
Grado 0: non si riscontrano segni di anormalità.
Grado 1: presenza di osteofiti di ampiezza inferiore a 2 mm, e/o di sclerosi subtrocleare dell’ulna e/o di incongruenza articolare inferiore 2 mm.
Grado 2: presenza di osteofiti di ampiezza da 2 a 5 mm, e/o di grave sclerosi subtrocleare dell’ulna e/o di incongruenza articolare superiore a 2 mm.
Grado 3: presenza di osteofiti di ampiezza superiore a 5 mm, l’evidenza di un processo coronoideo mediale frammentato o di una lesione del profilo del condilo omerale mediale da osteocondrite dissecante (OCD) o da erosione (KL), o di una mancata unione del processo anconeo (UAP).